Newsletter

newsletter

Solo dal dentista i denti “diventano bianchi” 

Iscriviti alla
Newsletter
dringigno denti
Alimenti, bevande e soprattutto il fumo sono i nemici del colore dei vostri denti. Anche l’invecchiamento comporta la perdita di brillantezza e lo scurimento generale dei denti.

 In farmacia e nella grande distribuzione, vengono venduti molti prodotti definibili come “fai da te”. Questi, però, non sono in grado di combattere discromie importanti e la loro efficacia si limita al mantenimento di quanto ottenuto con una seduta di sbiancamento professionale. Nel rispetto delle normative, questi prodotti contengono concentrazioni minime di agenti sbiancanti e ciò ne limita fortemente l’efficacia. (continua a leggere)

Potrai ricevere notizie e consigli utili sulla prevenzione e la cura delle patologie del cavo orale. Sarai informato anche sulle novità e le iniziative del nostro Studio.
Per iscriverti compila il form.

Contact Us

* Campi obbligatori
rss
Approfondimenti
In campo odontoiatrico, ci sono argomenti che destano sempre un grande interesse e sono oggetto delle domande che ci vengono poste dai nostri pazienti.

Contact Us

* Campi obbligatori
Cose da sapere ...
Che cosa è un impanto
Come pulire i denti
Fluoroprofilassi
Fumo e Parodontite
Laser in Odontoatria
L'Alitosi     
La Gengivite
Prevenzione
La Parodontite
Sbiancamento
Ortodonzia
Ortodonzia Estetica
Ortodonzia Fissa
Ortodonzia Intercettiva
Sigillature dei solchi

Un italiano su tre digrigna i denti: cosa fare?

dringigno denti
Secondo recenti studi, tra i 15 e i 18 milioni di italiani sarebbero affetti da bruxismo,  un'attività parafunzionale che consiste nello stringere, serrare o digrignare i denti.
Nel mondo, il 12% delle persone soffre di bruxismo notturno, mentre circa il 30% bruxa anche nel corso della giornata.
La progressiva usura dei denti ne è la conseguenza più frequente,
ma può verificarsi anche il coinvolgimento dei muscoli masticatori e delle articolazioni temporo-mandibolari (ATM). Anche le otturazioni e le protesi dentarie eventualmente presenti vanno spesso incontro a danni (scheggiature, fratture, distacchi).
L'impiego di un bite costruito su misura può... (continua a leggere)

Meglio curare il dente naturale oppure sostituirlo con un impianto?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda. Di volta in volta il dentista deve valutare approfonditamente la situazione clinica, prospettando al paziente le varie soluzioni.
Scelte semplicistiche o poco ragionate devono essere assolutamente evitate, così come bisogno diffidare di ogni approccio troppo "frettoloso".
In verità, non bisogna credere che l'impianto dentale sia migliore di un dente naturale ritenendolo immune da problemi. Infatti, in mancanza di una "cura" quotidiana adeguata... (continua a leggere)
implantologia dentale

Quando l'alito si fa pesante

alito pesante
Quante volte ci siamo trovati a parlare con una persona con un alito cattivo e non vedevamo l'ora di terminare la conversazione ed allontanarci?
Un problema quello dell'alitosi che possiamo definire sociale e che può creare grossi disagi nei rapporti interpersonali.
Nella maggior parte dei casi è legato a cattive condizioni della bocca o ad abitudini che possono essere scorrette.
Sono due le cause principali dell'alito cattivo... (continua a leggere)

Traumi dentali: come comportarsi in caso di incidente

I traumi dentali sono eventi tanto temuti quanto frequenti,
Molto spesso sono i bambini ad andare incontro a incidenti che provocano danni più o meno gravi alla dentatura.
I paradenti è un ausilio utilissimo per la prevenzione dei danni dovuti ai traumi, specialmente quando si praticano determinati sport.
Puntare sulla prevenzione è fontamentale, ma l'incidente può sempre capitare.
In questi casi, la prima cosa da fare...(continua a leggere)
traumi dentali

Mal di denti: la soluzione è il dentista, non l'antibiotico

antibiotico
Spesso di fronte ad un mal di denti si preferisce ricorrere al consiglio del farmacista o addirittura al fai da te, piuttosto che interpellare il proprio dentista di fiducia. La conseguenza è che molto spesso si fa ricorso ad un antibiotico anche quando non sarebbe necessario.
L'uso inappropriato degli antibiotici, associato o meno al loro sottodosaggio, favorisce l'insorgenza di antibiotico-resistenze e la diffusione di ceppi batterici potenzialmente sempre più pericolo si e difficili da combattere. Nel caso di mal di denti...(continua a leggere)

Disturbi del sonno: grazie al tuo dentista puoi combatterli

La sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS) costituisce una grave problematica per la salute. Essa determina una scarsa saturazione dell'ossigeno nel sangue ed è in grado di avviare una cascata di eventi che possono provocare seri problemi alla salute.
La comunità scientifica ha da tempo riconosciuto l'importanza dell'odontoiatria, accanto ad altre figure mediche, nell'intercettare e curare questa sindrome.
In particolare, l'applicazione da parte dell'odontoiatra di specifici dispositivi intraorali può contribuire al trattamento dell'OSAS...(continua a leggere)
disturbi sonno

La salute orale si deve curare sin dai primi mesi di vita:
i consigli per la salute dei bambini

salute dentale bambini prevenzione
L'attenzione alla salute orale deve cominciare da subito, anche quando il piccolo non ha ancora "messo" i primi dentini, pulendo periodicamente le gengive con una garza inumidita.
Durante l'eruzione dei primi denti, solitamente intorno ai 6 mesi, il bimbo potrà avere alcuni disturbi, soprattutto dolore. Per alleviarlo il tuo dentista di fiducia può consigliarti alcuni prodotti specifici...(continua a leggere)

La salute di 8 milioni di italiani è a rischio per la Parodontite

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la Parodontite mette a rischio la salute orale e quella generale di milioni di italiani.
Molti pazienti sono ignari di essere affetti da questa patologia e la sfida per il dentista è quella di motivare e far prendere coscienza del problema e delle sue conseguenze. Fai il TEST di autovalutazione per verificare lo stato di salute delle tue gengive.
Le ripercussioni sono notevoli anche sul piano sociale per i costi delle cuse, le assenze dal lavoro, ecc. ... (continua a leggere)
rischio parodontite

Il 7% degli incidenti stradali è causato dall'OSAS

osas incidenti stradali
Torniamo a parlare dell'OSAS, la sindrome delle apnee ostruttive.
Una ricerca ha evidenziato che in Italia nel 2014 ben 7.360 incidenti stradali sono stati causati da autisti affetti da OSAS. Il bilancio è stato di ben 231 morti e 12.180 feriti.
Risulta evidente l'importanza di un'attenta prevenzione di questa patologia.
L'approccio multidisciplinare alla diagnosi ed al trattamento dell'OSAS vede il dentista in prima linea, infatti...(continua a leggere)

Emergenza malattia parodontale
Ne soffre oltre il 40% degli individui adulti

La parodontite è lo stadio più avanzato della malattia parodontale. Le gengive, l'osso e le altre strutture di sostegno dei denti si infiammano e, in assenza di una terapia adeguata, vanno incontro ad una progressiva distruzione. I denti possono spostarsi di posizione, diventare mobili e tendono a manifestarsi anche degli acscessi. Nei casi più gravi (piorrea) l'unica possibilità è l'estrazione dei denti compromessi.
Recendi studi indicano che...(continua a leggere)
emergenza malattia parodontale

Sai cos'è l'OSAS?

osas
La sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (Obstructive Sleep Apnea Syndrome, OSAS) è un disturbo respiratorio del sonno caratterizzato da episodi ripetuti di completa (apnea) o parziale (ipopnea) ostruzione delle vie aeree superiori. Molto spesso è accompagnata da russamento.
Gli automobilisti che soffrono di questa sindrome corrono un rischio fino a 8 volte maggiore di provocare un incidente stradale. Scopri se sei a rischio OSAS...(continua a leggere)
Share by: